ShowRUM 2014 – successo della seconda edizione del festival italiano del rum

by

Un bagno di folla per la seconda edizione di ShowRUM. Oltre 2500 partecipanti, tra cui bartenders, addetti ai lavori e tantissimi ospiti internazionali hanno preso parte alla due giorni dedicata al famoso distillato caraibico.
Un pubblico di appassionati si è lasciato guidare in modo attento alla scoperta del mondo del rum anche grazie all’altissimo livello dei relatori presenti agli stand, tra cui moltissimi produttori.

Tante le novità di successo quest’anno.
Le masterclass per addetti ai lavori di venerdì hanno registrato il tutto esaurito, a dimostrazione che il pubblico di settore ha recepito il valore formativo della rassegna e ne ha usufruito. Tutto esaurito anche per le cocktails competition sia di venerdì che di sabato, dove in giuria, tra gli altri, si sono alternati personaggi del calibro di Ian Burrell, Dom Costa, Fabio Bacchi e Robert Burr.

Anche il nuovo progetto Innovation Made In Italy For Rum Industry, che vede come maggior sostenitore a partire da questa edizione Green Engineering, azienda leader nel settore della tecnologia applicata alla distillazione e della ricerca in termini di nanotecnologie, ha suscitato un grande interesse presso i produttori ed i consulenti del settore, gettando le basi per il consolidamento e l’ampliamento di questa attività nelle edizioni future.

Il venerdì si sono svolte le premiazioni della ShowRUM Tasting Competition (STC), la prima blind tasting competition in Italia completamente dedicata al Rum. Un parterre di giudici di altissimo livello hanno assaggiato, valutato e premiato i migliori rum presenti alla rassegna. (Risultati della STC)

Non credo esistano i migliori rum al mondo – commenta Leonardo Pinto, direttore artistico di ShowRUM e promotore della STC – credo invece che esistano i rum più adatti al mercato della nazione che ospita la tasting. Per questo motivo ho voluto creare una giuria eterogenea di altissimo livello, che avesse sì una maggioranza di esperti italiani, ma con un tocco di internazionalità dato da grandi nomi del settore provenienti da altre parti del mondo. Credo che i risultati di questa competizione, di cui sono assolutamente soddisfatto, ricalchino davvero il gusto del consumatore italiano.”

Particolare attenzione è stata rivolta anche alla miscelazione, con la presenza di un cocktail bar guidato da alcuni dei più grandi bartender italiani e gestito dal Mo.Wa, primo Caribbean Bar Italiano di Marina di Ravenna, e dal Jerry Thomas Speakeasy, realtà italiana di calibro internazionale, presente nella classifica dei migliori 50 bar al mondo. Tutte le attività collaterali legate al bartending, dalle cocktail competition ai seminari, sono state coordinate col supporto di Paolo Sanna del Banana RePUBlic, Fabio Bacchi dell’AIBES, Leonardo Leuci e Roberto Artusio del Jerry Thomas, Patrick Pistolesi del Barnum ed Alex Frezza.

Anche la musica è stata protagonista a ShowRum. Con l’aperitivo del venerdì e la festa di chiusura “Rum On The Rock”  del sabato promossi dal partner ufficiale Radio Rock 106.6.

ShowRUM è promosso da SDI Eventi ed Isla de Rum, con la direzione di Leonardo Pinto.

No Comments Yet.

Che cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *